L’ISTITUTO

“Se vuoi andare veloce, corri da solo, se vuoi andare lontano, corri insieme a qualcuno”

L’Istituto Comprensivo Bova Marina – Condofuri, con sede direzionale presso la Scuola secondaria di primo grado di Bova Marina, è composto da tre ordini di scuola (Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di Primo Grado), dislocati in cinque plessi scolastici (Bova Marina, Palizzi, Condofuri, Lugarà, San Carlo). Gli alunni sono in maggioranza residenti nel territorio di riferimento.

I docenti hanno come obiettivo quello di favorire negli alunni la crescita culturale e sociale, l’autonomia e la maturazione d’identità necessarie ai cittadini del mondo di domani per interpretare e comprendere la realtà.
Tutto il personale dell’ Istituto sostiene la ricerca, l’utilizzo e la sperimentazione di metodologie didattiche idonee a favorire l’acquisizione delle competenze fondamentali.

L’Istituto collabora fattivamente con Enti Locali e Associazioni per garantire una formazione completa e articolata degli studenti, attenta ai mutamenti della società e del nostro territorio. Molteplici sono i servizi, i progetti e le attività proposte:

  • Continuità / Accoglienza, Alfabetizzazione informatica,
  • Orientamento / Stage Istituti Superiori,
  • Lingue Comunitarie (inglese, francese),
  • Attività di potenziamento linguistico (lingue straniere),
  • Attività di espressione creativa,
  • Corsi di Strumento Musicale,
  • Recupero e approfondimento disciplinare,
  • Visite d’istruzione,
  • Intercultura,
  • Alfabetizzazione lingua italiana per alunni stranieri,
  • Sostegno,
  • Mensa e scuolabus (servizi attualmente forniti dall’Amministrazione Comunale).

L’Istituto si apre al territorio con corsi pomeridiani e serali di istruzione e arricchimento culturale in età adulta (CTP).
L’Istituto garantisce una continua collaborazione con le famiglie mediante regolari comunicazioni e incontri.

L’Istituto Comprensivo opera su quattro Comuni: Bova Marina (sede centrale), Bova, Condofuri, Palizzi.

Si tratta di Comuni che presentano una realtà socio-economica-culturale abbastanza diversificata.
Il territorio ricade, sotto l’aspetto storico-antropologico, nella cosiddetta “Area Grecanica” e ne rappresenta, anzi, il centro.
Da diversi anni attorno a questa connotazione, che ha assunto rilevanza culturale anche in sede europea, si vanno attuando iniziative organiche di valorizzazione e di studio con stretti rapporti con la Grecia, con il preciso intento di richiamare l’attenzione dei forestieri e di potenziare la vocazione turistica del territorio.

Il turismo, infatti, grazie alla bellezza del mare, occupa un posto rilevante nell’economia di questo territorio.
Sono presenti anche attività economiche di varia natura: edilizia, commerciale, artigianale, agricola a carattere stagionale, piccole industrie.

Per di più, la cosiddetta “Bovesia” è uno dei volti o degli aspetti più interessanti dell’Aspromonte orientale, sia per le peculiarità geo-morfologiche che la distinguono, sia per quelle naturalistiche e paesaggistiche.
In effetti vi è stata nei viaggiatori forestieri, sia del secolo passato che del nostro, un’attenzione del tutto particolare per questi aspetti che vanno, dunque, valorizzati.

Il Territorio è, da un lato, una terra a grande vocazione turistica e culturale, dall’altro è anche una terra di emigrazione, poiché non si è riuscito ad utilizzare in passato tutte le energie positive in esso presenti, al fine di darsi un assetto moderno e funzionale.

NEWS